Pubblicato il Lascia un commento

Akai MPC X ed Akai MPC Live..Akai torna allo Standalone

Akai MPC X Standalone

Akai MPC X e Live.. Bentornato standalone!

Il momento così tanto atteso è arrivato, Akai MPC X ed Akai MPC Live sono da poco state presentate sul canale YouTube ufficiale di Akai stessa.

E togliamoci subito ogni dubbio: funzionano anche come Standalone, notizia che aspettavamo ormai da davvero tanto tempo, specialmente per i vecchi affezionati alla serie Akai MPC.


Eccovi l’Akai MPC X..

Akai MPC X Standalone
La nuova standalone Akai MPC X

..E l’Akai MPC Live

Akai MPC Live
..E la sorella minore Akai MPC Live

Guarda il video di presentazione..


Cos’altro sappiamo riguardo ad Akai MPC X ed Akai MPC Live?
Presumibilmente verranno presentate entro Gennaio al NAMM.

Entrambe funzioneranno sia come controllers dell’aggiornato software 2.0, sia come macchine standalone, ed è questa la vera chicca, il ritorno proprio allo standalone.

Da notare anche le 8 uscite presenti su Akai MPC X, bonus fondamentale per chi produce in Studio e vuole poter esportare il multitraccia dei propri Beats.

Ecco alcune caratteristiche tecniche per entrare nel dettaglio:
Akai MPC X Features:
• Standalone MPC – no computer required
• 10.1” full-color multi-touch display
• Also acts as a control surface for MPC 2.0 software
• 16 Touch-capacitive Q-Link controls with OLED displays
• Turntable (RCA) inputs with ground peg
• 16GB of on-board storage (over 10GB of sound content included)
• User-expandable 2.5” SATA drive connector (SSD or HDD)
• 2 MIDI inputs, 4 MIDI Outputs
• 8 configurable CV/Gate outputs for the analog control of modular gear, such as classic synths
• 2 USB-A 3.0 slots for thumb drives or MIDI controllers
• Ableton Link and WiFi will be supported in future updates

Akai MPC Live Features:
• Standalone MPC – no computer required
• 7-inch full-color multi-touch display
• Also acts as a control surface for MPC 2.0 software
• Internal, rechargeable lithium-ion battery
• Turntable (RCA) inputs with ground peg
• 16GB of on-board storage (over 10GB of sound content included)
• User-expandable 2.5” SATA drive connector (SSD or HDD)
• 2 pairs of MIDI inputs and outputs
• 2GB of RAM
• SD Card slot
• 2 USB-A 3.0 slots for thumb drives or MIDI controllers
• Ableton Link and WiFi will be supported in future updates

MPC 2.0 Software Features
• New graphical interface
• Audio track recording
• Real-time time-stretching and pitch-shifting
• Clip Program mode for clip launching workflow
• Reimagined mixer layout – resizable faders, an adaptive channel strip, a dedicated audio track
editing window, resizable waveform view
• Advanced signal routing capability – submixes, FX returns, multi-output plugin support
• More efficient and streamlined MPC workflow
• Audio and MIDI drag and drop
• Enhanced QLink Control

Per quanto riguarda i costi e data di uscita, purtroppo ancora non si conoscono..

Pubblicato il 1 commento

Le 6 novità migliori per Beatmakers dal NAMM 2016

NAMM 2016 NOVITà BEATMAKERS

Che Namm di fuoco quello del 2016. Quante innovazioni, quante cose interessanti, e quanto ci sarebbe da scrivere. Da chitarre a violini, da strumenti musicali acustici ad elettronici, passando per effetti, pedali, software, e via dicendo. Il NAMM 2016 stupisce con la presentazione di una quantità incredibile di prodotti che davvero non ci saremmo aspettati. Ma vediamo assieme alcune delle news più interessanti per noi beatmakers.

  1. Akai Pro BT-500

    Quanto è bello il giradischi di Akai ? Elegante come pochi altri, in legno, ma anche estremamente avanzato a livello di tecnologia. Un giradischi per l’ascolto, ma valido anche per campionare i nostri dischi preferiti. La novità è nel sistema wireless integrato. Il giradischi Akai è infatti in grado di inviare il segnale audio via bluetooth. Può anche convertire il segnale e farcelo salvare direttamente sul computer tramite USB e software integrato. Fantastico!
    Giradischi Akai per beatmakers

  2. Arturia KeyStep

    Lo ammetto, sono di parte. Ogni cosa che fa l’Arturia personalmente mi manda giù di testa. Dal MiniBrute, di cui puoi vedere il mio unboxing video, ai software. Arturia KeyStep è un interessantissimo (ed elegante come ogni altro prodotto Arturia..) controller USB a 32 tasti con Step Sequencer polifonico integrato. Ha inoltre Midi In ed Out, funzioni Gate e Swing integrate, un Arpeggiatore ed un Chord Mode per suonare veri e propri accordi suonando solo un tasto. Pare non manchi davvero nulla. Arturia KeyStep controller

  3. M-Audio CTRL 49

    La M-Audio negli ultimi tempi ha fatto un incredibile salto di qualità a livello di controllers. Dalla serie Code (riuscitissima con pads RGB retroilluminati) alla nuovissima CTRL, con tasti semipesati, display (a colori!), faders, e tanto altro. Include anche il Virtual Instrument Player Software, che permette di caricare e controllare direttamente dalla tastiera i VST. Da notare anche la quantità di virtual instruments e software che vengono forniti assieme alla M-Audio CTRL 49. Sicuramente nel 2016 ne sentiremo parlare.M-Audio CTRL 49

  4. Yamaha Montage

    Andiamo per un attimo su tasche un po’ più piene (mi perdonerete per questo). Yamaha lancia una nuova serie, Montage. La storia passata e presente dei Synth, dal DX7 alla più recente Motif, Yamaha presenta Montage, un synth FM dalle incredibili potenzialità e dalla control surface davvero piena di controlli di ogni genere per modificare ogni parametro a nostra disposizione. Yamaha Montage

  5. M-Audio M-Track

    Torniamo su prodotti dal costo di fascia bassa. La M-Audio aggiorna nuovamente (è la terza o quarta volta almeno, ho perso il conto!) la celebre serie M-Track. Ora sono a disposizione un totale di 5 modelli, con una vasta serie di software inclusi. Forse la più interessante è la M-Track 22, che reintroduce il Midi In ed Out, utile per chi possiede synth esterni ecc, ed anche gli HUB Usb, forse più utili a chi lavora su musica elettronica e necessita di un HUB in situazioni Live.M-Audio M-Track Nuova Serie

  6. Akai MPC Studio Nero + Software Update

    Ok, lo ammetto: non tutti lo considererebbero come un “nuovo” prodotto, eppure l’MPC Studio di colore nero mi ha fatto innamorare istantaneamente. Sarà che ho apprezzato ogni Akai MPC mai uscito, sarà che molti mi conoscono come “MPC head” nonostante io ormai sia fossilizzato sulla Native Instruments Maschine Studio, ma l’MPC Studio così piacevole esteticamente, nero, e l’aggiornamento del software MPC incrementano la mia voglia (e non solo la mia, immagino) di buttarmi nuovamente (anche) sulla serie MPC, per quanto ormai divenuta controller e non standalone. Akai MPC Studio colore nero

Le novità uscite dal NAMM 2016 sarebbero davvero tante, ed elencarle tutte quasi impossibile, ma queste sei sono le prime che mi hanno incuriosito ma soprattutto quelle che penso possano essere maggiormente di interesse verso i beatmakers. Ed a te quale piace maggiormente ? Fammelo sapere con un commento sul post, e non dimenticarti di condividere l’articolo con i tuoi amici se ti è piaciuto.

Pubblicato il Lascia un commento

Impara il Finger Drumming con Melodics di Akai

Finger Drumming con Melodics

Akai annuncia Melodics

Ottime notizie per tutti gli appassionati di finger drumming, DJing, e beatmakers che utilizzano un controller a pads (sì, qualsiasi controller a pad o quasi!). Akai lancia Melodics.com, tramite il quale avrai a disposizione un software studiato e presentato dai migliori finger drummers al mondo, tra cui citiamo DJ Jazzy Jeff, Thugli, Gaslamp Killer, Jeremy Ellis ed altri ancora.

Ecco il Trailer di Melodics

Il Finger Drumming, dall’MPC alla Maschine, passando per il LaunchPad

La cosa più interessante di Melodics, è che è utilizzabile non solo ed esclusivamente con prodotti a pads Akai, ma anche con Maschine nelle sue diverse versioni, con i LaunchPad di Ableton e davvero tantissimi altri modelli di quasi ogni casa produttrice di controllers a pad. Akai si fa di nuovo pioniere di un qualcosa che serve in tutto il mondo, e lo fa con un software da scaricare direttamente sul tuo Mac o Windows.

Con Melodics, non solo impari a creare beats migliori ed effettuare performances live di qualità, ma anche a riprodurre i grandi classici di sempre, come ad esempio “Funky Drummer” di James Brown, nell’arsenale di ogni beatmaker che si rispetti.

Akai Melodics

Pubblicato il Lascia un commento

Akai MPC Touch | La prima MPC Touch screen

Akai MPC Touch per Beatmakers

Akai MPC Touch

Già si vociferava da un po’ di tempo, e finalmente Akai presenta il suo nuovo modello della serie Mpc: Akai MPC Touch.  Come suggerisce il nome, la nuova MPC possiede un display touch screen con il quale possiamo compiere davvero tutte le operazioni con le dita sullo screen:

  • Navigare tra i Samples
  • Tagliare, zoommare, editare Samples
  • Disegnare eventi midi
  • Usare lo Step Sequencer
  • Aggiustare l’Envelope
  • Mixare

Akai MPC Touch – Un Controller Hardware

Sui forum internazionali di beatmaking e produzione musicale già impazzano i “critici” e gli Mpc-fanatics. Si aspettava una mossa diversa da parte di Akai, che lancia una nuova MPC non-standalone come invece si sarebbero aspettati in molti.

La nuova MPC Touch rimane, in ogni caso, un controller davvero innovativo pronto a manovrare il software già amato dagli user di MPC Studio ed MPC Renaissance. Aspettiamo tutti ansiosamente di vederlo nei negozi.


Akai MPC Touch – Le caratteristiche

 

  • Display da 7 inches
  • 16 Pads RGB sensibili alla velocity
  • Interfaccia Audio con 2 in e 2 out
  • Step Sequencer
  • XYFX per FX
  • Looper
  • 4 manopole touch sensitive
  • Include il Software MPC ed oltre 20.000 suoni.

Per le info nel dettaglio: http://www.akaipro.com/product/mpc-touch

 

L’MPC Touch in funzione..

Pubblicato il Lascia un commento

Le 10 Akai MPC più pimpate di sempre

Akai MPC 2000XL

 

Come molti di voi sanno, l’Akai MPC ha avuto un successo incredibile ed un ruolo fondamentale nella storia dell’Hip Hop. Per questo motivo è diventato un vero e proprio status symbol per il beatmaker. Eccovi le 5 più belle Akai MPC di sempre, customizzate in ogni diverso particolare, dal colore ai knobs, dal design ai pads.

10) Akai MPC 2000XL Verde

Di classe!
Akai MPC 2000XL

 

9) Akai MPC 2000 Azzurro

Semplice, ma davvero bello. I knobs argentati sono un tocco in più.

Akai MPC 2000 custom

 

8) Akai MPC 2000 Legno

Una delle MPC più celebri in assoluto, la 2000, in veste semplice ma di classe: pannelli in legno e modifica SD to Floppy. Semplice ma bella!

Akai MPC 2000

7) AKai MPC 2500 Militare

Sugli attenti! Non si scherza di fronte all’MPC 2500 in versione tuta mimetica.

Akai MPC 2500

6) Akai MPC 2000

Davvero  bella esteticamente l’MPC arancione. Stonano un poco i pad, non sarebbero stati più belli neri come i knobs?

Akai MPC

[optin_box style=”4″ alignment=”center” disable_name=”Y” email_field=”email” email_default=”Inserisci il tuo indirizzo Email” integration_type=”mailchimp” list=”b6e18bc3d1″ name_field=”EMAIL” name_default=”Enter your first name” name_required=”Y”][optin_box_field name=”headline”]Vuoi rimanere aggiornato sul mondo del Beatmaking?[/optin_box_field][optin_box_field name=”paragraph”]PHA+SXNjcml2aXRpIGdyYXRpcyBlIHJpY2V2aSBwZXJpb2RpY2hlIGludGVydmlzdGUgYSBiZWF0bWFrZXJzLCBuZXdzLCBvZmZlcnRlIHNwZWNpYWxpIGVkIGFsdHJvIGFuY29yYS7CoDwvcD4K[/optin_box_field][optin_box_field name=”privacy”]Non riceverai Spam.[/optin_box_field][optin_box_field name=”top_color”]undefined[/optin_box_field][optin_box_button type=”0″ button_below=”Y”]Iscrivimi GRATIS![/optin_box_button] [/optin_box]

 

5) Akai MPC 3000 gialla e nera

Un Mpc 3000 gialla non si era mai vista. Davvero piacevole da vedere anche se perde quel senso di “vintage” per cui è tanto celebre.

Akai MPC 3000

4) Akai MPC 4000 egiziana

Un MPC 4000 incredibilmente originale, a tema: l’Egitto. Di una particolarità estrema, e realizzata incredibilmente bene. Forse il display blu e grigio stona un po’.

Akai MPC 4000

3) Akai MPC 3000 in versione EMU SP

Forse alcune Mpc Heads saranno contrari, in quanto questa Akai MPC 3000 ha deciso di vestirsi da EMU SP, eterna rivale dell’MPC. Io la trovo incredibilmente originale, oltre che esteticamente piacevolissima. Chi non la vorrebbe?Akai MPC 3000

2) Akai MPC 2500 Wu Tang Clan

Il tributo in veste Akai MPC al collettivo Wu Tang si fa certamente rispettare. Da vero fanatico.

Akai MPC 25000

1) Akai MPC 60 “Classy”

Che dire ? Forse sono schierato in quanto io stesso uso l’Akai MPC 60, ma su questa c’è davvero un lavoro di estrema classe. Notare i knobs argentati, i pannelli in legno raffinato, la “placca” viola sotto i tasti di comando. Davvero bellissima.

Akai MPC 60

 

 

 

 

Pubblicato il Lascia un commento

AKAI MPC STUDIO, il nuovo Controller Midi

A poche ore di distanza dal video introduttivo di Akai MPC Renaissance, Akai annuncia il nuovo Music Production controller Akai MPC Studio. Basato sullo stile MPC ma decisamente più piccolo e sottile, fa della portabilità l’arma vincente.

Akai MPC Studio

 

Vediamo alcune delle caratteristiche del nuovo prodotto:

MPC Software per Mac e PC

16 Pads in puro stile MPC

Largo Display

Knobs di controllo per i software

Porta USB 2.0

Stesso software di MPC Renaissance

Compatibilità Mac/Pc